Marc SARDELLI “Pittore di Marina” al 31° TAN

La mostra a studio 5 in Accademia Navale

La mostra dei pittori di marina è allestita allo studio 5 in Accademia, oltre al pittore livornese Marc Sardelli sono presenti con alcune opere Adriana Scatizza e Luigi Pavolini, all’allestimento ha provveduto Logos con l’impegno profuso dal dott.  Salvatore Loiacono che per l’occasione ha redatto una breve ma intensa biografia del Maestro Sardelli. La mostra resterà aperta ancora oggi 1° maggio, il 3 e il 4 con orario 10.30 12.00 –  15.00 18.00

fotosardelli

Marc Sardelli è nato a Livorno nel 1930 Ha seguito la sua vocazione artistica superando brillantemente ogni ostacolo e pregiudizio del suo tempo per rispondere a quel richiamo dell’Arte al quale come lui stesso dice “…in molti rispondono senza neppur esser stati chiamati”. A Firenze ha affinato le proprie capacità artistiche compiendo gli studi di rito, e, proseguendo la sua ricerca e la sua attività professionale con viaggi studio nel nord Europa.
Pittore legato alla tradizione, ama rappresentare la realtà così come la si vede, realizzando immagini di eventi del passato, attraverso le letture specifiche che ne raccontano contorni e particolari, lavorando incessantemente nei suoi atelier a Livorno e a Norimberga. Dal 197S al 1986 ha diretto l’Accademia di belle Arti di Livorno insegnando nel contempo, discipline artistiche e Storia dell’Arte.
Nel dicembre del 2000, dopo una attenta selezione a livello nazionale, gli viene conferito il titolo di “Pittore di Marina” dal Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Italiana per la lunga e proficua collaborazione artistica nel rappresentare soggetti e temi della Forza Armata.
Viene da molto lontano la stretta collaborazione con l’Accademia Navale di Livorno, nel 1981 ha realizzato la litografia ufficiale del Centenario della fondazione della stessa, e, per molte edizioni i manifesti ufficiali del Trofeo Accademia Navale, dipingendo con varie tecniche artistiche, quasi tutta la flotta navale della Marina Militare italiana.
Paesaggista e ritrattista, sin dagli anni ’50 dello scorso secolo ha all’attivo moltissime mostre personali in Italia e all’estero.
Artista versatile e Maestro attento alle vari tecniche pittoriche, esegue i suoi lavori a olio, in acquerello, pastello e grafica in genere, dedicandosi con particolare interesse all’affresco.
Negli anni ’90 ha collaborato con lo Stadtgeshichtliche Museum ad una indagine sull’architettura della città di Norimberga dove ha soggiornato per diversi periodi disegnando e dipingendo la città nella quale ha ricevuto lusinghieri riconoscimenti artistici.
Grande ammiratore di Napoleone Bonaparte e delle vicende storiche legate al condottiero, continua a dipingere soggetti legati agli eventi delle storiche campagne belliche che, a più riprese, vengono proposti alla attenzione del pubblico e della critica in occasione di eventi particolari. Risale al 1996 la collaborazione artistica con il Ministero dei Beni Culturali per il quale ha prodotto le illustrazioni in acquerello per la pubblicazione del libro Napoleone Sovrano dell’Elba.
Molte delle sue opere importanti sono conservate in musei o fanno parte di collezioni private, in particolare presso la Casa Bianca Washington USA Eisenhower collection dal 1956 sono esposti n. 6 acquerelli.
Rilevante è la produzione artistica che raffigura la Livorno dei Medici, comprensiva di molti angoli ormai scomparsi, a causa degli eventi bellici legati al 2° conflitto mondiale, testimonianza storica di vero pregio.
Le opere in mostra al 31° Trofeo Accademia Navale e città di Livorno del 2014 hanno temi diversi: il celebrare eventi della Marina Militare italiana come il duello tra il sommergibile Toti e la Rainbow, gli incursori ad Alessandria d’Egitto, il ritratto a Luigi Rizzo quale omaggio all’eroe di Buccari; il rappresentare le prestigiose unità navali in navigazione come la Vittorio Veneto, l’Amerigo Vespucci contornata da altre vele; le regate di vela, storici eventi come l’affondamento della HMS Qeen Charlotte nelle acque prospicienti la Livorno ottocentesca, l’imprigionamento tra i ghiacci dei velieri al Polo nord, l’immagine della storica biblioteca dell’Accademia Navale e per finire un delicato acquarello omaggio che ritrae l’Ammiraglio Francesco Arturo Geraci appassionato velista.                                                                                                       Salvatore LOIACONO

vespucci tanqueen charlotte tan
storica biblioteca2014-04-27 11.18.41s jacopo tan

Ciorli Sardelli Loiaconoregatanti tan